Rivivere sempre lo stesso incubo

Come Smettere Di Rivivere Lo Stesso Incubo. Svegliati… È Il 2 Febbraio!

il giorno della marmotta

Su svegliati! E’ il 2 Febbraio!
Pensi di no?
Ti dico che è sempre e solo il 2 febbraio. Se non ti svegli, non ti muovi da lì! Continuerai a rivivere lo stesso identico giorno!

Non so se hai già visto il film: “Lo stesso giorno”, o come lo ricordano i più: “Il giorno della marmotta.”
Io si!
Se non lo hai visto ti consiglio di vederlo perché è uno di quei film che possono cambiarti la vita.
Mi ha fatto letteralmente saltare sulla sedia. Ho capito come smettere di rivivere sempre le stesse, tristi ed angosciose situazioni all’infinito!

Ho realizzato che vivevo dentro un ripetersi delle stesse, medesime situazioni esistenziali, come se fossi dentro un film.

Da lì è iniziato il mio cammino per capire come smettere di rivivere lo stesso incubo più e più volte!

Non ci credi?
A me l’ha fatto! E’ successo!
Subito? No!

Era ormai da parecchi anni che mi ritrovavo a vivere sempre le stesse situazioni, le stesse storie. Eppure non mi ero ancora posto la domanda di come smettere di rivivere questi schemi che si ripetevano a cicli periodici. Non mi ero reso conto che dovevo fare il passo per capire come smettere di rivivere lo stesso incubo.

Pensi sia facile da capire?
No.. non lo è!

Però è semplice quando realizzi come fare.
Quando capisci che non è come smettere di rivivere in continuazione quelle situazioni di vita che le giornate da “nere e tempestose” si trasformano con almeno qualche spiraglio di sole piacevole e caldo.

Pareva un lungo incubo.

Ogni volta mi sembrava di sprofondare sempre di più dentro un baratro, dentro un luogo profondo è buio dal quale sembrava impossibile uscirne. Qualsiasi cosa tentassi di fare o di inventarmi, qualsiasi azione consapevole o inconsapevole intraprendessi, era un disastro.

Quelle situazioni esistenziali della vita dove ogni cosa si ripete.

Adesso le chiamo situazioni esistenziali, prima le chiamavo solo “vita”, e ti assicuro che c’è una sottile ma profonda distinzione.

Senza scampo.

Insomma, mi sembrava di non avere scampo, non sapevo come smettere di rivivere ancora e ancora le medesime situazioni.

Capisci cosa sto dicendo?

Se non lo capisci ..peggio per te! 🙂 Naturalmente sto scherzando…

Non so se ancora capitato anche a te.  E’come trovarti dentro un mare in tempesta senza più un punto di riferimento, senza più la direzione in cui andare.

Ti è mai capitato di sentirti perso? A me si. tante volte.

A volte il sole fa capolino tra le nuvole dense e in quei frangenti ti pare di vedere in lontananza un posto dove poter approdare. Appena, però, inizi a dirigerti in quella direzione, immancabilmente, avviene qualcosa che torna a farti sprofondare nel marasma di prima.

Può essere nel campo lavorativo familiare, relazionale o in qualsiasi altra situazione della vita…

Si… la Mente se non sei tu a comandare, ma ti lasci comandare da lei, fa di questi scherzi e anche peggio. Ne parlo in “Come Non Farti Fregare dalla Mente”.

Decidi di cambiare qualcosa

Per esempio, hai magari cambiato lavoro perché quello di prima non ti piaceva, forse il capo avevo un atteggiamento che ti irritava, oppure dovevi svolgere Delle mansioni che non sopportavo più. Ecco che cambi lavoro, dopo aver selezionato più soluzioni. E finalmente ti dici ecco questa è quello che ci voleva.

Ora sì … è questo il lavoro che fa per me!

Dopo alcuni mesi, se non dopo alcuni giorni, ti rendi conto che qualcosa non va, qualcosa non funziona.

Ti fermi un attimo, e realizzi che anche questo capo ha degli atteggiamenti che magari sono addirittura peggiori di quello di prima.
Le mansioni che svolgi neppure questa volta sono quelle che speravi.

Cosa fare?

Beh, non puoi cambiare lavoro ogni tre mesi o sei mesi, ti dici.

Ma chi l’ha detto? Nessuno. Eppure…
Eppure stai lì…per mesi, anni. Sempre nello stesso posto. Per paura, perché no si sa mai, perché…

ESERCIZIO:

E qui puoi aggiungere tutti i perché che ti vengono in mente

Ti consiglio di fermare la lettura e prendere un qualsiasi pezzo di carta: Scrivi i primi 3 perché che ti vengono in mente per cui non lasci o cambi una situazione in cui ci stai male.

Allora mandi giù, cercando di resistere, ma poi non ce la fai più.

Oppure, ti si presenta un’occasione per cambiare, e lo fai.

Anche questa volta, però, lo schema si ripete, ti ritrovi al punto di partenza, se non peggio.

Ti senti in gabbia, ti sembra che non ci sia nessuna via d’uscita.

Nelle relazioni

Nelle relazioni le cose cambiano? No!
Mi spiace per te se speravi in una risposta diversa.

Le cose in questo caso possono anche complicarsi in modo esponenziale.

Inizi una relazione con un uomo o una donna. All’inizio tutto funziona a meraviglia. Poi dopo un po’ tutto si incrina. Iniziano discussioni, incomprensioni, litigi o situazioni ancora peggiori…

La relazione finisce e dopo un periodo più o meno lungo di disperazione, i sensi di colpa e magari, di vendette più o meno velate, ti metti in una nuova relazione.

E ti dici: questa sì che è la volta buona!

Tutto rose e fiori per un po…. Ma poi…

Anche questa volta la storia si ripete. Anche questa vollta ti ritrovi in quel groviglio di emozioni e di pensieri che inevitabilmente segue ogni relazione che finisce.

Passo un po’ di tempo e ci riprovi per la terza volta, magari la quarta…

C’è gente che ci ha provato anche per 7 volte…. 😊

Oppure, può succedere nelle normali ” situazioni della vita”

Nelle relazioni con i figli, con gli amici, con i parenti, con i genitori, con i preti, con le suore, con gli insegnanti… e con il mondo intero.

Con i soldi non succede 😊

Se poi ci sono di mezzo i soldi, beh, qui il tutto si complica in modo esponenziale!

Su questo argomento potrei scrivere un libro da 1.500 pagine o anche di più.

Se non hai mai avuto problemi del genere scrivimi qui sotto che vengo a trovarti per rimanere miracolato.

Invece io non sapevo più come smettere di rivivere le stesse situazioni.

La lampadina si accende: scoprire per caso come smettere di rivivere lo stesso incubo.

Una sera stavo parlando al telefono con una mia amica di cosa mi stava capitando nella vita.

Si, allora pensavo che questa fosse la vita!

“Ma tu stai vivendo in continuazione il giorno della marmotta,!” Mi ha detto.

“Che ca…volo stai dicendo?” Anzi, penso di avere usato un altro vocabolo ma qui non posso ripeterlo 😊

E lei mi chiede:,” Non hai visto il film Il giorno della marmotta? “

Per un attimo sono rimasto come di sasso.

Hai presente quando ti si accende una lampadina in testa e tutto si illumina, o meglio, quello che era lì da sempre, ora lo vedi come alla luce del sole?

“Sì certo che io l’ho visto quel film.”

Da quel momento la mia vita ha cambiato direzione.

Come in un film

Non ti si è mai accesa una lampadina in testa? Ecco quello che mi è successo! Mi sono ricordato del protagonista che continuava a rivivere lo stesso giorno.

In quel preciso istante mi sono reso conto che io vivevo dentro un film. 
Cosa fare? Come smettere di rivivere le stesse scene di un film?
Ecco la domanda che mi ha acceso la lampadina dentro la testa.

Stavo vivendo dentro un film creato dalla mia mente, dai miei pensieri, che continuavano a farmi rivivere periodicamente le stesse, identiche, uguali situazione di vita.

Un Aiuto Per Scoprire Il Perché Non Cerchi Come Smettere Di Rivivere Lo Stesso Incubo.

Perché…

  • l primo passo è tutto qui: Rendersi conto!  Questo è il passo più importante altrimenti non si va da nessuna parte. (Utilizza i perché a cui hai risposto nell’esercizio che ti ho proposto prima)

  • Ora chiediti: “Ho delle situazioni che si ripetono di continuo?” Ogni mese…ogni 3 mesi..ogni 6 mesi… ogni anno, oppure ogni un tot di anni?
  • Prendine una ( se non ne trovi neppure una… sono felice per te :), ma assicurati che la mente non sia impostata in “modalità fregatura”), e chiediti: PERCHE’ succede?
    Scrivi quella che secondo te è la risposta migliore. (Di solito è la prima…quella che ti arriva appena ti fai la domanda)
  • Trovato il primo perché, procedi chiedendoti: PERCHE’? e così per altre 5 volte.
    (Non ti sto prendendo in giro: hai presente i bambini quando vogliono capire qualcosa? Ti sparano una raffica di perché a ripetizione. Ecco.. qui è la stessa cosa. Solo a parti invertite.)

Ti assicuro che se lo fai seriamente, prima di arrivare al 5° o 6° PERCHE’ avrai trovato il motivo vero.

Non trascurare questo passo, altrimenti non potrai mai scoprire come smettere di rivivere lo stesso incubo per tutta la tua vita. A meno che ti arrivi una “botta tra capa e collo” che ti obblighi a fare quel passo che mai avresti voluto fare.

Ma questa è un’altra storia.

lasciami un tuo messaggio

A breve preparerò un nuovo articolo sull’argomento.
Scrivimi qui sotto cosa ti sarebbe piaciuto che avessi spiegato in modo più approfondito o con maggior chiarezza. Oppure quali argomenti vorresti vedere trattati.
Ti ringrazio in anticipo per il tuo contributo.

Inserisci il tuo indirizzo email, così possiamo tenerti aggiornato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sign up to our newsletter!