Logo Antonio Regazzoni

Non so a te ma a me piacerebbe scoprire il segreto su come smettere di soffrire perché i motivi per cui possiamo soffrire possono essere tanti, si va da sofferenze nelle relazioni, da quelle più generali fino al cosiddetto soffrire per amore, si può soffrire per traumi passati o per eventi stressanti del momento, dal soffrire per la perdita di una persona cara fino alla sofferenza per la solitudine oppure  si può soffrire di bassa autostima o di pressione sociale per non sentirsi abbastanza bravi, per non parlare di problemi di lavoro o finanziari.

Insomma… i motivi per soffrire sono molti e i più disparati.

Ti piacerebbe scoprire il segreto per smettere di soffrire?

Non so tu… ma io si.

eckhart tolle con il suo segreto per non soffrire

“La sofferenza è necessaria nella misura in cui ti fa rendere conto di ciò che non è necessario. Non sono le situazioni a farti infelice. Possono procurarti dolore fisico, ma non ti fanno infelice, i tuoi pensieri ti fanno infelice. Le tue interpretazioni, le storie che racconti a te stesso, ti fanno infelice.”

(Eckhart Tolle)

Da quello che dice sembrerebbe che il segreto su come smettere di soffrire sia... soffrire?...

Ma chi è sto pazzo che ha il coraggio di dire queste cose?

Ecco quello che ho pensato la prima volta che l’ho sentita.
Mi risultava incomprensibile o perlomeno un tantino forzata. Non mi pare un grande segreto per non soffrire questo.
Mi sembrava impossibile solo lontanamente immaginare una cosa del genere.

Se non conosci E. Tolle puoi leggere l’articolo “Il potere di adesso di Eckhart Tolle.” da dove ho estrapolato la frase  che hai letto sopra.

Questo quello che avevo pensato in un primo momento, ma poi mi ero dovuto ricredere. Se continui a leggere capirai perché.

CONTENUTO

Nelle situazioni il segreto come smettere di soffrire

Non sono le situazioni?
Ma se non sono le situazioni, cosa è?

Certo che sono le situazioni! O le persone! Ecco .. quelle ancora di più!

“Ma ti rendi conto, questa notte non riesco a dormire perché quel “deficiente” del piano di sopra ha avuto la brillante idea di fare cagnara con gli amici. Ma proprio questa notte doveva scegliere. Io che domani mattina mi devo alzare presto per andare in montagna.”

Come non son le situazioni? Venga qui a dirmelo sto qua che se ne esce con queste astrusità. Venga qui a dirmi come si fa a smettere di soffrire quando ti capitano ste cose.

“Non mi dovevo incazzare secondo lui? Tre ore di coda in autostrada perché sti idioti di italiani hanno avuto la brillante idea di tornare dalle vacanze nello stesso momento che sono tornato io? Ma si può non incazzarsi? Incazzato nero sono!”

Non sono le situazioni? Ah  no eh?

“Chi glielo dice come si fa a non sentirsi infelici quando ti entrano i ladri in casa e ti portano via tutto.  Per scarogna massima avevo anche prelevato i contanti per fare il viaggio in India che avevo programmato da tempo. Così tutto mi hanno rubato e non dovrei sentirmi infelice? Ma in che mondo vive sto qui?”

E quando poi c’è di mezzo l’amore mi dice questo come si fa a smettere di soffrire?

“La mia ragazza con cui stavo da 3 anni mi ha lasciato di punto in bianco per andarsene con un altro. Come faccio a non stare male? Come fai a smettere di soffrire quando ti senti tradito nell’amore? Sto male che non ti dico e poi ho tanta di quella rabbia dentro che spaccherei tutto.”

foto di un cuore che non sa come smettere di soffrire per amore

Non sono le situazioni?

“Secondo lui dovrei magari anche mettermi a saltare di gioia?  Ma hai sentito cosa hanno in mente di fare questi che ci governano. Hanno aumentato ancora le tasse e io dovrei far finta di niente? Ma cosa si è fumato? Per me è caduto da piccolo e ha picchiato forte la testa.”

Forse il segreto su come smettere di soffrire dovrebbe dimostrarlo con amore e in modo un pochino più convincente .

Non trovi anche tu?

I tuoi pensieri ti fanno infelice!

Eccolo il genio che arriva con la trovata del secolo! Come dire che io mi diverto a fare pensieri che mi fanno stare male. Mi diverto a soffrire quando ti senti in certe situazioni che ti buttano a terra? Ma chi cacchio crede di essere?

” Come farò a fare pensieri che mi rendono felice se penso a quegli idioti del miei vicini che non sono capaci di allevare i propri figli e pare di vivere in uno zoo. Anzi gli animali sono più educati di quei marmocchi. Urlano tutto il giorno come dei forsennati, neanche fossimo nella giungla.  Poi mancava che ne avessero uno appena nato che piange anche di notte. Anzi, piange solo di notte. Per me lo fa apposta per farmi dispetto. E se di giorno sono stanco e nervoso è tutta colpa sua e io dovrei far finta di niente? Anzi questo mi dice che sono i miei pensieri?
Lo faccio venire io a vivere in casa mia e così gli passano queste idee balzane e idiote.”

Ah, sono i miei pensieri?

Anche tu che mi leggi magari ti ritrovi in qualcuna di queste storie. Mica sarai l’unico fortunato su questo pianeta che non si incazza mai? 🙂

Pensa te, stamattina mi sono alzato felice e contento e non so neppure il perché.
Tutto bene dirai?

“Invece no! Appena arrivato al lavoro ecco che ti trovo il capo tutto incazzato che mi sbraita addosso.  Per completare la ciliegina sulla torta, i miei colleghi ancora più incazzati perché da adesso in avanti non ci permettono più di uscire a fumare. E così i miei pensieri belli e felici sono andati a finire nel cesso.  Direttive dall’alto, dicono.”

E io dovrei far finta di niente? 

infografice di pensieri che non sanno come smettere di soffrire

Dovrei continuare a fare pensieri felici?
Me lo togliete da sotto gli occhi sto matto.

I pensieri… eh?
Come si fa a fare pensieri belli e felici quando vedi o senti … :

  • il vicino che ha parcheggiato la macchina di traverso..
  • gente che maltratta gli animali…
  • tutti che inquinano il pianeta…
  • persone che vengono abusate e sfruttate…
  • che ti daranno la pensione dopo morto…
  • maleducati che ti passano davanti in fila al supermercato…
  • alla televisione che hanno fatto del male a una ragazzina di 15 anni.

E potrei proseguire per giorni a scrivere di cose che non ti permettono di fare pensieri che ti rendono felice. Altro che segreto su come smettere di soffrire!

Ma la vuole capire sto ‘svalvolato’ di Eckhart Tolle che è completamente fuori strada?
Qualcuno glielo vuole dire? Si è meglio che glielo dica uno un po più calmo di me se no faccio un macello!

E poi succede qualcosa...se fosse qui il Segreto Come Smettere di Soffrire?

Poi mi viene un dubbio!

  • Se avesse un briciolo di ragione?
  • E se fossero proprio le storie che ti racconti che ti fregano?
  • Se non fosse veramente come credo io?
  • Oppure se non fosse come vogliono farti credere quelli che ci governano o quelli della televisione?

Ecco..|
Un sacco di dubbi…

Qualcosa forse mi sfugge.

E comincio a cercare, ad approfondire, a sperimentare… e scopro cose mai immaginate!

Una domanda..

foto volto nella nebbia incapace di capire come smettere di soffrire anche per amore

Ora sottopongo anche a te una considerazione:
Se fossero le situazioni esterne che ti rendono infelice, dovrebbe essere per tutti uguale?

Come mai la stessa situazione che rende infelice uno, non ha lo stesso effetto su un altro?

O addirittura:

La medesima, identica situazione, se la vivi in momenti in cui ti senti diverso, ha un effetto che può essere completamente opposto?

Potrebbe anche succedere che vivi e rivivi situazione simili o addirittura identiche in momenti ciclici.

Per approndire ne parlo in questo articolo: Come Smettere Di Ri-vivere Lo Stesso Incubo. Svegliati… È Il 2 Febbraio!

Situazione identica: 2 modi diversi di viverla

Ti racconto una storia che mi è accaduta.

Quando ti muore una persona cara cosa fai?

Lo so che ti sto facendo un esempio unn “pochino forte”… ma se ci fai caso era presente anche nell’elenco delle sofferenze che ti ho fatto all’inizio. In più, partendo proprio da qui, comprenderai che il segreto su come smettere di soffrire vale per tutto: per un lutto, un abbandono o un amore finito ecc…

Io, almeno fino a poco tempo fa, mi disperavo, piangevo, magari di nascosto perché sono un uomo e un uomo non deve farsi vedere piangere, mi sentivo distrutto, arrabbiato. Magari con Dio o con chi credi governi le cose di qui.

Insomma mi sentivo a pezzi.

Non so tu,  ma se sei come la maggior parte della popolazione mondiale, di sicuro la morte di qualcuno di caro non ti lascia certo indifferente e di sicuro non felice.

Bene… e qui inizia la storia…

Un mio amico, nel 20218 aveva fatto un viaggio a Bali. Lo incontro dopo questo viaggio e mi racconta che lì, quando muore qualcuno fanno festa. Sono addirittura felici. perchè per loro morire è una rinascita ad una vita migliore e ci credono totalmente. Addirittura festeggiano con balli e danze e con un lauto banchetto.
Lui e la sua compagna al primo momento pensavano di avere le traveggole ma poi sono stati risucchiati dentro quella festa e hanno compreso un poco il senso del tutto.

Questo fatto mi ha fatto pensare profondamente

E’ un pensiero che puoi trovare dentro questo mio articolo “Un nuovo Mondo” di Echkart Tolle è il libro giusto per te?” e dentro il libro scritto da Tolle.

L’evento esterno è lo stesso, ma… il modo che uno lo vive è addirittura opposto!

Beh… puoi anche pensare che loro siano dei pazzi.

Anche loro possono pensare che noi siamo dei pazzi!

Chi ha ragione?

Chi lo sa?…

E se Tolle avesse scoperto qualcosa che io e te non sappiamo? Avesse scoperto qualcosa su come smettere di soffrire per la solitudine, per un amore o un’amicizia tradita, per un lutto o per qualsiasi altra cosa?

Ed ecco il segreto: come smettere di soffrire!

Un giorno mi è capitato tra le mani il libro : “Il Potere di Adesso(da questo link puoi acquistarlo direttamente su Amazon) di E.Tolle e nel modo che ti ho spiegato nell’articolo che dovresti già avere letto: “Il potere di adesso di Eckhart Tolle

Ho sperimentato su di me ciò che vi è scritto e da quel giorno tutto ha iniziato a cambiare.

Non sono le situazioni che ti fanno infelice, ma le storie che ti racconti riguardo a ciò che ti succede!
Sono tutti quei discorsi dentro la testa che ti fai migliaia di volte in automatico senza neppure che tu te ne renda conto.

Lo so che ti sembra strano!
Lo era anche per me. E ti assicuro che quando le situazioni esterne sono veramente “pesanti” non è per niente facile fermare quel giradischi che suona in testa.

Non è certamente facile accettare tranquillamente questa idea.

Se per caso fai parte della categoria “padri separati o divorziati” ti rimando anche a un altro mio articolo che ho scritto su adessopuoi.com: Padri separati: “dalle stalle alle stelle”

Il campo delle relazioni a volte sembra più una fabbrica di sofferenza che di amore e serenità e trovare il modo come smettere di soffrire è un toccasana per tutti.

Purtroppo o per fortuna… è tutto qui.

Eppure…

Che film guardi?

E’ quel continuo pensare e ripensare alla situazione. E’ quel costruirci una storia dentro un’altra e alimentarla con continui pensieri.

Se ci rifletti te ne accorgi da solo o da sola. 

Se pensi a qualche situazione che ti ha fatto arrabbiare o stare male, ti accorgerai che, dentro la testa, hai un film bello e pronto, completo di tutto: copione, personaggi, regista, cameraman e tecnici di ogni genere.

Scommetto che, se poi sei come il 95% delle persone, quei pensieri ti causano una qualche sensazione spiacevole in una o più parti del corpo.

QUELLA E’ LA SOFFERENZA CAUSATA DAI TUOI PENSIERI!

La situazione, o la persona, è stata la causa scatenante. Ma poi ti fai male con le tue stesse mani.

Ti darò una notizia buona: i pensieri possono essere fermati!

Ma questo è qualcosa che ti dirò un’altra volta   🙂

Vabbeh… per stavolta sarò buono… 🙂

Magari puoi cominciare ad aiutarti con “La Chiave per Liberarsi da Ogni Senso di Colpa

Il Segreto di Eckhart Tolle su Come Smettere di Soffrire e Trovare la Felicità Interiore

Nell’affascinante percorso verso la ricerca della felicità e della pace interiore, Eckhart Tolle emerge come una guida illuminata, offrendo un’importante prospettiva sulle dinamiche della sofferenza umana e sulla sua relazione con i nostri pensieri e le nostre percezioni.

La sua riflessione rivela un potente segreto: la sofferenza non dipende dalle situazioni esterne, ma è piuttosto una conseguenza dei tuoi pensieri e delle storie che ti racconti. In questo articolo, ho cercato di esporti le la mia esperienza diretta e la logica che da significato a questa affermazione di Tolle e come puoi applicare il suo insegnamento per trasformare la tua esperienza di vita.

Se trovi la strada come smettere di soffrire, in automatico ti renderai conto di sentirti anche più felice, e non importa che la sofferenza sia causata da amore tradito o non corrisposto, lutti, abbandoni di ogni genere, storie passate o presenti.

Acquisirai una serenità e una pace che non viene dalle situazioni ma scopri esistere dentro di te.

Potrebbe essere giunto il momento anche per te di dirti “Sbrigati a Scappare da una vita infelice finché sei in tempo! Cosa fare?

La Sofferenza come Maestra

sofferenza maestra che ti conduce

Tolle ti invita a considerare la sofferenza non come un’ostacolo da evitare, ma piuttosto come un’opportunità di apprendimento e crescita interiore.

Per fare questo potrebbe esserti d’aiuto scoprire quali auto-sabotaggi la tua mente sta mettendo in atto per impedirtelo. Ne parlo qui: “Come Eliminare gli Auto sabotaggi della Mente: Un Esercizio Semplice

Egli suggerisce che la sofferenza è necessaria poiché ti aiuta a prendere coscienza di ciò che non è essenziale nella tua vita. Attraverso il dolore e il disagio, diventi consapevole delle tue resistenze, delle tue illusioni e delle tue identificazioni con il mondo esterno.

È come se la sofferenza fungesse da specchio, riflettendo ciò che è vero e autentico rispetto a ciò che è effimero e illusorio.

La Pratica della Presenza una strada per come smettere di soffrire

Per liberati dalla sofferenza e trovare la strada come smettere di soffrire, Tolle ti invita a coltivare la presenza consapevole nel momento presente donando amore a sé stessi. 

Questo significa essere completamente immersi nell’esperienza del momento attuale, senza giudizio o resistenza. Quando diventi consapevole dei tuoi pensieri senza identificarti con essi, sei in grado di trasformare la tua relazione con il dolore e il disagio.

Tutti cerchiamo la felicità… penso anche tu, anche se il cercarla vuole dire che non la troverai ( ma questo sarà oggetto di un prossimo articolo perché il discorso sarebbe molto lungo). Per ora potrebbe esserti d’aiuto : “Vuoi una Vita Felice anche se ora va a rotoli: 3 Errori da evitare!

La pratica della meditazione e del mindfulness diventa quindi un potente strumento per dissolvere le illusioni della mente e per scoprire la pace profonda che risiede al di là della sofferenza.

In Conclusione

In conclusione, il segreto di Eckhart Tolle per trovare come smettere di soffrire per tutto, anche per un lutto o per amore,  e trovare la felicità interiore risiede nella consapevolezza dei tuoi pensieri e delle tue percezioni. 

Quando riconosci che la sofferenza è generata dalla tua mente condizionata e che puoi trasformare la  tua esperienza attraverso la pratica della presenza e della riscrittura della tua storia personale, puoi liberarti dai vincoli del dolore e della infelicità. 

La via di Tolle ti invita a abbracciare il momento presente con apertura e gratitudine, scoprendo così la gioia e la serenità che risiedono al di là delle illusioni.

Se vuoi scoprire come si possono fermare i pensieri, scarica il PDF Gratis che trovi qui sotto!

Like this article?

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Approfondisci

Articoli correlati

6 risposte

  1. Ciao Antonio, per prima cosa voglio dirti che il tuo sito mi piace molto e ti faccio i complimenti. Per il discorso che dici qui, è difficile credere che non siano le situazioni, che non sia quello che succede che ci fa soffrire. Almeno per me. Ho provato a fermare i pensieri ma non sono riuscita che per frazioni di secondo. Tu cosa mi consigli di fare. A presto

  2. Ciao Giulia e grazie per il tuo commento.
    Mi chiedi cosa ti consiglio. Fermare i pensieri sembra quasi impossibile all’inizio. E’ una questione di esercizio e pratica. A me, per esempio aveva aiutato tantissimo il trovarmi in un gruppo dove ci aiutavamo e sostenevamo a vicenda.

  3. Ciao Antonio
    Sto leggendo un Antonio che non conoscevo
    Complimenti
    Non sapevo di questo tuo cambiamento
    Questo tuo modo di interpretare la vita è veramente interessante,il porsi quesiti su come affrontare i problemi, i dolori, le varie situazioni più o meno intricate che incontriamo lungo il nostro cammino è qualcosa che facciamo in tanti ogni giorno.
    Tutti ambiamo a dare delle spiegazioni più razionali, anche se piuttosto frequente non ci riesce.
    Complimenti ancora per ciò che scrivi

    1. Ciao Anna,
      grazie per il tuo commento e per avere scoperto un lato di me che non conoscevi 🙂
      Cosa è che ti ha sorpreso del mio modo di affrontare la vita? (Oltre che il porsi domande in modo meno razionale). La tusa risposta potrebbe essermi utile per approfondire. Grazie

  4. Ciao Antonio
    Io mi sento da ricostruire perché da poco ho perso una persona cara che era lo specchio per i miei successi e le mie sconfitte quotidiane, quindi un grande punto di riferimento. So che ce la farò perché di base sono una donna forte e risoluta e voglio riprendermi tutta l’allegria contagiosa che avevo e l’ottimismo che avevo. Ora che ho contattato te sento di essere in buone mani per la mia rinascita. Grazie di tutte le belle cose che mi hai detto fino ad ora.
    Lis

    1. Ciao Lis
      scusa per il ritardo nella risposta. Perdere una persona di riferimento così importante per te, penso non sia facile da superare. In questi casi, normalmente succede, che ti sembra di non avere più punti di riferimento. Dimmi se sbaglio, ma è come se una parte, piccola o grande della tua identità, andasse perduta. Se questo è ciò che stai vivendo ti do due notizie, una brutta ed una bella. La brutta è che quella identità che credi di aver perso non è mai esistita, è solo un’invenzione della tua mente. Quella bella è che ora puoi scoprire veramente chi sei. Lo so, non è facile. Il fatto che dici che ce la farai è una cosa meravigliosa. Scrivimi quando vuoi e grazie per la tua fiducia. A presto Antonio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Completato 50%

eBOOK ed EPUB GRATIS: 
HACKERA LA TUA MENTE
DAI un calcio all’INFELICITA’
e RIPRENDI in Mano la TUA VITA

Ti invierò i files direttamente al tuo indirizzo email. Inseriscilo qui sotto, fai click sulla casella, e accedi al PDFe all’EPUB

Prendi il tuo PDF gRATIS

Inserisci i Tuoi dati qui sotto e ricevi l'eBook gratuito.

Ebook Quick Coherence Tecnique
Ti invio il link per scaricare il PDF GRATIS alla tua casella email

Prendi il tuo PDF gRATIS

Inserisci i Tuoi dati qui sotto e ricevi l'EBOOK e l'EPUB gratuitI.

Come hackerare la mente - Ebook Gratis
Ti invio il link per scaricare il PDF GRATIS alla tua casella email

Hackera ORA
la tua mente:
e-BOOK GRATIS

Un e-Book GRATIS  per imparare alcune astuzie in modo da essere tu a comandare la tua mente e non viceversa.

hackera la tua mente, dai un calcio all'infelicità e riprendi in mano la tua vita

Scarica il PDF GRATIS ora!

Come hackerare la mente - Ebook Gratis

il form per la tua domanda

Inserisci i Tuoi dati qui sotto e ricevi la risposta entro MAX 48 ore.

Iscriviti adesso qui

Inserisci i Tuoi dati qui sotto e ricevi contenuti 100% gratuiti.