Un continuo Lamentarsi e arrabbiarsi

Come smettere di arrabbiarsi e lamentarsi senza essere un maestro Zen!

Se ti arrabbi è perché ti credi un bicchiere d’acqua. Se tu fossi il mare la tua vita sarebbe un tripudio. Come fare per diventarlo?…

Lamentarsi ed arrabbiarsi

“Arrabbiarsi, lamentarsi e reagire sono schemi favoriti della mente grazie ai quali l’ego rafforza sé stesso. Per molte persone, gran parte dell’attività mentale-emozionale consiste nel lamentarsi e reagire contro questo o quello.

Così facendo, rendete gli altri o la situazione «sbagliati» e voi stessi «giusti». 

Grazie al fatto che vi sentite «giusti»  vi sentite superiori, e grazie al fatto che vi sentite superiori rafforzate il vostro senso del sé. In realtà state ovviamente rafforzando solo l’illusione dell’ego.
Potete osservare in voi questi schemi e riconoscere la voce che si lamenta nella vostra testa, per quello che è?”

(Eckhart Tolle)

Non ti è mai capitato?

A me… si!
Un migliaio di volte, cosa dico un migliaio, un milione di volte e anche più.
Arrabbiarmi e lamentarmi era uno dei miei sport preferiti.
Mi lamentavo per tutto. Ne parlerò in un articolo a breve.

Mi arrabbiavo per cose che ora mi fanno ridere.
E non sapevo proprio come era possibile smettere di arrabbiarsi e di lamentarsi. Anzi, più lo facevo e più le cose andavano peggio. 

E io, di nuovo, mi arrabbiavo e mi lamentavo.

Quante volte mi arrabbiavo? Moltissime
Se uno non sa come smettere di arrabbiarsi, gli sembra impossibile riuscirci. 

Anzi, sai cosa ti dico?
Sembra normale… (Invece così normale non è!)

Si, lo so che mi stai prendendo per pazzo. Eppure, ti assicuro che era così, che è così!
Ora ti lascio pensare un po…

.. e ti lascio pensare con questo articolo qui sotto.

Guarda qui cosa ho scoperto:

Le statistiche della rabbia e dell’Ira

Secondo lo studio è l’ira, soprattutto entro due ore dalla sua manifestazione, la molla che fa scattare la condizione di pericolo e di predisposizione a queste gravi conseguenze per l’organismo.

Naturalmente non si può fare di ogni erba un fascio, va quindi fatta una distinzione tra soggetti sani e soggetti con un trascorso di patologie cardiache, per i quali i rischi sottesi alle esplosioni di rabbia aumentano notevolmente.

Gli studiosi della Harvard School of Public Health hanno stimato che dopo un violento scatto d’ira, la probabilità che si verifichi un attacco cardiaco entro due ore aumenta di ben cinque volte e di tre volte quella di avere un ictus.

Questi i risultati elaborati dai dati provenienti da nove studi su un campione di migliaia di persone.

Ciò che hanno messo in luce le ricerche è soprattutto il nesso tra rabbia cumulativa e insorgenza di infarto e ictus; pare infatti che un singolo attacco d’ira determini un rischio molto ridotto. Dovrebbero fare attenzione quindi soprattutto i temperamenti iracondi e a maggior ragione quelli che hanno anche già problemi cardiaci.

«Anche se il rischio di subire un evento cardiovascolare acuto con un singolo scatto d’ira è relativamente basso, il rischio si può accumulare per le persone con frequenti episodi di rabbia», dichiara la dottoressa Elizabeth Mostofsky, alla guida del team di ricercatori.

Cinque episodi di rabbia al giorno si trasformano in circa 158 attacchi di cuore in più ogni anno su 10.000 persone con basso rischio cardiovascolare. Mentre nei soggetti con trascorsi di patologie cardiache, il rischio aumenterebbe a 657 attacchi di cuore in più ogni 10.000 persone.

Potete leggere anche questo articolo su: vivere più sani per rendervi conto di quanti danni provoca.

 Avranno ragione e quindi è meglio prendere in considerazione come smettere di arrabbiarsi?

Non so se questi studi hanno veramente ragione al 100% o solo al 50% o magari solo al 20%.
Di certo essere arrabbiati non migliora la vita a livello di stress e di qualità. Arrabbiarsi rovina i rapporti e rende difficile creare armonia nell’ambito familiare, lavorativo o sociale che sia.

Questo te lo assicuro, l’ho ampiamente sperimentato.

Se non mi credi, fai degli esperimenti e ti renderai conto della differenza.

Penso che lo sai già!

Mettiamo poi il caso che gli scienziati abbiano anche solo un po di ragione.
Forse ha senso scoprire come smettere di arrabbiarsi?



Io dico di si!

Soprattutto quando esiste un modo molto semplice come smettere di arrabbiarsi!

Invece per quanto riguarda il lamentarsi ti racconto una storia.

E tu cosa vuoi essere?

“Un uomo si sentiva perennemente oppresso dalle difficoltà della vita e se ne lamentò con un famoso maestro.

«Non ce la faccio più! Queste cose che mi capitano sono insopportabili».

Il maestro prese una manciata di cenere e la lasciò cadere in un bicchiere ricolmo di acqua, dicendo: «Queste sono le tue sofferenze».

L’acqua nel bicchiere si intorbidì e si insudiciò.

Il maestro la buttò via.

Poi, prese un’altra manciata di cenere, la fece vedere all’uomo, si affacciò alla finestra e la buttò nel mare.

La cenere si disperse in un attimo e il mare rimase esattamente com’era prima.

«Vedi?», spiegò il maestro: «Ogni giorno devi decidere se essere un bicchiere d’acqua o il mare».

Beh… non so tu, ma io preferisco essere il mare!
Cosa vuol dire?

Cosa fare  per scoprire come smettere di arrabbiarsi

Cosa fare quando ti succede di arrabbiarti o lamentarti per fatti, avvenimenti, persone o situazioni?

Ti dico cosa faccio io quando mi succede di lamentarmi o arrabbiarmi per qualsiasi cosa.

Faccio questo semplice, ma efficace Esercizio:

  • Primo: Renditi conto che ti stai lamentando. Se non ti accorgi di questo … niente da fare (ma il fatto stesso che mi stai ancora leggendo significa che l’impegno lo stai mettendo, e questo conta!)
  • Secondo: Se la situazione te lo permette, ti alzi in piedi. Assumi una postura più eretta e corretta possibile, con le spalle aperte e i piedi in linea con le spalle. (Ecco cosa intendo)
  • Terzo: Fai 3 respiri profondi, inspirando ed espirando più lentamente che puoi. Mentre lo fai porti la tua attenzione all’aria che entra ed esce, ai polmoni che si gonfiano e si sgonfiano. Puoi farne anche solo uno ma tre è meglio.

Questo semplice, ma efficace esercizio, ha il potere di calmare l’agitazione che senti dentro e di farti guardare la situazione da un altro punto di vista.

Insomma, ti fa sentire un po meno bicchiere d’acqua.

Non ci credi? Va bene.
Non ti dico di credermi.

La prima volta che ti succede di arrabbiarti o lamentarti,
FAI L’ESERCIZIO,
e poi torni qui e mi scrivi cosa è avvenuto
.

Guarda che ci conto!  🙂

Se, questo esercizio non ti basta MA vuoi qualcosa di più, ti consiglio di scaricare il PDF Gratis:

“Come Smettere di Farti Fregare dalla Mente”

Per qualsiasi altra comunicazione, informazione o dubbio, lasciami un tuo messaggio qui sotto!

LASCIA IL TUO MESSAGGIO

La tua email non verrà pubblicata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share